Trova le differenze

Marco è un bimbo di 7 anni che adora Super Mario ed è indirettamente un mio cliente affezionato. E’ un bimbo attentissimo ed esigente, giustamente, che richiede cura e precisione in ogni dettaglio del decoro.

La sua mamma invece di Super Mario capisce poco o nulla, come me del resto, se non quello che la rete offre come notizie e immagini.

La prima volta mi è andata bene, mi è toccata in sorte una tazza da colazione senza piattino con 2 tipologie di Super Mario  che ignoro e Mario Gatto.

Coi lavori successivi però mi è andata meno bene. Per ben 2 volte Marco si è accorto di errori nel mio lavoro, che dire, non si finisce mai di imparare!

La seconda tazza doveva avere Super Mario, Mario Fuoco e Mario Tanuki (alzi la mano chi di voi conosce questo!) con i rispettivi simboli. Ecco, qui è cascato l’asino, anzi, l’asina (cioè io):

 

Super Mario non ha il fiore come simbolo abbinato, ha il funghetto!!!

 DIFFERENZA 1, TROVATA!

MARCO 1 – ILPENNELLONELLUOVO 0

 

Per fortuna la mamma di Marco ha pensato bene di sbeccare la tazza a fine ottobre, quindi si è precipitata ad ordinarmene una nuova (e corretta). Stavolta non potevo farmi cogliere impreparata, ora siamo pari:

 

MARCO 1- ILPENNELLONELLUOVO 1

Poi è arrivato il Natale e un nuovo regalo per Marco si palesava all’orizzonte: un set di piatti in occasione dell’uscita di Super Mario Odyssey. Con un livello di attenzione altissimo, ho sfoderato tavolozza e pennelli per mettermi all’opera.

 

Per il piatto fondo abbiamo scelto un mix dei 3 mondi che caratterizzano il gioco, mentre per il piatto piano abbiamo trovato un’immagine che includesse tutti i personaggi della nuova avventura.

Beh, voi non ci crederete, ma i baffi del pesce giallo dovevano essere lisci e non arricciati.

 

DIFFERENZA 2, TROVATA!

MARCO 2 – ILPENNELLONELLUOVO 1 

Quando si dice che dai bambini c’è sempre da imparare, ecco, se avete bisogno di approfondire il discorso Super Mario, un esperto ce l’ho io per le mani!